No Name Kitchen a Velika Kladuša

Il progetto ha permesso ai migranti respinti dalla Croazia di beneficiare di voucher per l’acquisto di cibo e di avere accesso a cure mediche

Luogo: Velika Kladuša

Nome: No Name Kitchen

No Name Kitchen è una Ong internazionale che tra le altre cose supporta le persone respinte lungo il confine con la Croazia, cercando di provvedere ai loro bisogni essenziali, quali quello del cibo e della salute, oltre che portare avanti un’azione di denuncia delle violenze che si perpetuano durante i pushback.

Due sono state le attività promosse grazie al supporto di RiVolti ai Balcani. La prima è la distribuzione di voucher per assicurare a oltre 500 persone che si trovano negli squat cibo e beni per l’igiene quotidiana. Il progetto è stato gestito con la collaborazione di alcuni market locali che consentono l’accesso ai migranti e ha permesso a famiglie con minori, fortemente limitate nell’accesso ai negozi, di poter provvedere al proprio sostentamento.

La seconda attività riguarda invece la salute delle persone in transito, che come esito dei respingimenti e per le difficoltà di accesso alle cure soffrono spesso di infezioni e malattie. Grazie al progetto NNK ha avviato un meccanismo per identificare le persone in condizione di bisogno, accompagnarle in strutture mediche e pagare le spese necessarie.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Newsletter

Per rimanere aggiornato su ciò che facciamo